“L’individuo che non onora la propria terra, non onora se stesso”

Paulo Coelho

Healthy Food
Farro e grano antichi

Coltiviamo grano e farro antichi senza l’utilizzo di pesticidi e prodotti chimici

Education
Agricoltura Biologica

I nostri campi si trovano a oltre 700 metri di altitudine, in aree protette dall’inquinamento

Medical
Senza Scopo di Lucro

Il nostro obiettivo è la valorizzazione delle risorse, delle competenze e delle tradizioni territoriali

Al fianco della Comunità
Al fianco della Comunità

La nostra missione è il miglioramento della qualità di vita sociale e economica di chi vive e opera nel territorio di Costabona.

“La Officina” è officina di idee, di progetti e, perché no, di sogni.

Siamo un gruppo di amici legati da una forte amicizia e dal legame con il nostro territorio, Costabona, storico borgo nella frazione di Villa Minozzo (RE).

Il progressivo spopolamento dei territori della nostra montagna ha determinato una riduzione dei contadini e con essi di coloro che erano dediti alle attività agricole e di cura delle aree comuni comportando un preoccupante degrado della manutenzione delle nostre aree. Tutto questo ci riguarda, ci preoccupa e ci interroga. La nostra montagna è ancora il luogo a cui più teniamo e in cui le relazioni umane sono ancora molto importanti.

Per questo, abbiamo deciso di fondare la Cooperativa di Comunità “La Officina” di Costabona.

Questa idea viene dalla terra, dalla nostra terra. 

L’amicizia e l’amore per la nostra terra si intrecciano con le nostre origini contadine, con le tradizioni millenarie tramandate di generazione in generazione.

Siamo partiti dal grano e dalla festa della battitura, un rito antico in cui il paese faceva festa e ringraziava la terra per il copioso raccolto. 

Estenderemo le nostre produzioni ad altri prodotti tipici quali: farro, segale, castagne, patate, miele, senza escludere allevamenti animali.

+ di 90

Soci

13

Quintali di grano trasformati nel 2020

150

Quintali di farina previsti per il 2021

A noi non interessa la quantità,
bensì la qualità.

I nostri prodotti sono coltivati su terreni posti sull’appennino Tosco-Emiliano a quote variabili da 700 a 950 mt sul Livello del Mare, lontani da fonti di inquinamento (strade, industrie ecc.).

I terreni sono incolti e non “trattati” con sostanze chimiche da oltre 10 anni. Non utilizziamo concimi naturali e/o artificiali, semplicemente aratura, semina e raccolta di quello che la terra produce, per questo motivo la nostra produzione per unità di superficie seminata è di circa la metà rispetto a coltivazioni che utilizzano concimi, diserbanti ecc.

Le lavorazioni dei prodotti, avviene con metodi artigianali, in particolare la macinatura del grano viene fatta a pietra in un antico mulino.

La farina che ne deriva è di qualità eccezionale per gusto e sapore.

Ai nostri prodotti è stata conferita l’indicazione di qualità “Prodotto di Montagna

Dicono di noi…

L’obiettivo de “La Officina” di conservare e preservare il territorio va verso l’ottica di uno sviluppo sostenibile e conservazione della natura. Questi temi ora molto trattati a livello di media. qui si mettono in pratica in concreto. I campi lavorati permettono di limitare i danni delle intemperie preservando la tenuta dei versanti. Vedere gli appezzamenti coltivati mi riempie d’orgoglio. Unitamente a ciò merita di essere sottolineato il valore sociale dell’iniziativa. Da un lato, mantenendo vive le tradizioni e gli usi e costumi di queste terre, “La Officina” contribuisce a stringere ancor di più i già forti legami esistenti tra i residenti in senso stretto e chi qui ritorna nei momenti di riposto. Dall’altro promuovendo la partecipazione dei cittadini alla gestione di beni e servizi collettivi rafforza l’identità comunitaria del paese

Elio Ivo Sassi

Sindaco di villa minozzo

“Le cooperative di comunità rappresentano un fenomeno nazionale al quale il nostro Appennino ha dato un grande contributo … Nascono in paesi nei quali né lo Stato con i suoi servizi, né le imprese tradizionali con le loro aspettative riescono a tenere in vita le attività necessarie alla gente per rimanervi. Le cooperative di comunità nascono dove alcuni abitanti, nuovi o vecchi che siano, “non ci stanno” e si costituiscono come impresa comune per riaprire un luogo chiuso o mettere insieme le risorse valorizzabili, con un’attività economica, collegata alla storia del territorio e interessante per qualcuno di loro. Storie straordinarie dove attività economiche tornano a prendere vita per la forza, la creatività e l’intelligenza della gente che tiene a quei luoghi. Nulla avviene per caso e dove queste esperienze hanno successo è perché oltre a un impegno comunitario autentico, gli abitanti seguono con tenacia un metodo rigoroso che oggi conosciamo. Tutti i paesi dell’Appennino dovrebbero vedere nascere una cooperativa comunitaria alla quale volere bene e come segno di una continuità possibile e più bella”

Giovanni Teneggi

direttore generale di Confcooperative Reggio Emilia

La Officina – prodotti 2021

Servizio del TGR Rai Emilia-Romagna

Servizio Redacon – Trebbiatura

Scopri la
Trebbiatura Antica

La trebbiatura
antica del 2018

La trebbiatura
antica del 2019

Alcune immagini direttamente dai nostri campi…

Parlano di noi…

Desideri ricevere maggiori informazioni?

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti un’esperienza di navigazione ottimale. Alcuni cookie sono necessari per il funzionamento del sito (cookie tecnici), altri servono a raccogliere dati di utilizzo (cookie statistici) e per scopi pubblicitari (cookie di profilazione). Hai il diritto di non abilitare i cookie statistici e di profilazione, tuttavia abilitandoli potrai ottenere una migliore esperienza di navigazione. Per approfondire consulta la Privacy Policy.